SCACCO MATTO ALL’ILLEGALITA’

I ragazzi durante la partita di scacchi viventi

I ragazzi durante la partita di scacchi viventi

 

Bando TorneoSi è svolta lunedi 9 giugno la manifestazione finale del progetto “Scacco Matto all’illegalità”, realizzato dall’Istituto Comprensivo Statale Sperone-Pertini.

La Scuola ha creduto fermamente negli scacchi quale valido strumento didattico ed educativo. Questi concetti sono stati rimarcati nel corso della cerimonia di avvio della partita a scacchi viventi dalla Dirigente Prof.ssa Di Bartolo, che ha evidenziato anche il gradimento che l’attività scacchistica ha riscontrato nell’Istituto.

Infatti le attività sono state intense e fattive grazie al grande lavoro delle Insegnanti, tra tutte Daniela Ciaramitaro e Loredana Caviglia, coadiuvate nell’ultimo periodo dal validissimo tutor Roberto Palazzotto (istruttore FSI – Federazione Scacchistica Italiana) nell’ambito del progetto Scacchi a Scuola dell’MSP.

I bambini hanno rappresentato, con costumi e scacchiera gigante, una partita storica, ed è da rimarcare come scacchiera e costumi siano stati realizzati appunto a scuola nel corso del progetto. Colpo d’occhio invidiabile con il giallo e il blu della scacchiera e dei bambini in costume. Presenti anche Giuliano D’Eredità e Benedetto Galante in rappresentanza della FSI.

Dopo la partita storica, un piccolo torneo di fine corso con 28 partecipanti. Dopo 4 combattute partite, al primo posto si è classificato Cristian di Ficarazzi davanti a Giorgio Blandino ed Andrea Leone. Al termine, premiazione con coppe e medaglie per tutti, ed un ricco rinfresco offerto dalle mamme, in un clima di grande allegria e soddisfazione per il lavoro svolto.
Album Fotografico

Team Centro Scacchi Palermo


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>