Il Corso di Formazione SNAQ, Direttiva 90 e il “cambio di registro”

Si è conclusa domenica 22 gennaio a Palermo l’attività di formazione avviata venerdì 13 febbraio con il Corso di aggiornamento per docenti (Direttiva 90/03) e proseguita con il corso di Aggiornamento e di Formazione per Istruttori di Scacchi secondo il nuovo Sistema Nazionale delle Qualifiche (SNAQ).
Particolarmente successo ha avuto il corso di aggiornamento per docenti, con circa 50 presenze e con la partecipazione del presidente del Coni Regionale Sergio D’Antoni. Anche le altre due iniziative targate FSI hanno avuto un ottimo risultato, con 15 partecipanti al corso di formazione e 9 al corso di aggiornamento.
16252397_1290078101058848_4008279136662201505_o
Sono stati impegnati nell’iniziativa i Tutor SNAQ Alessandra Arnetta, Giuliano D’Eredità, Francesco Lupo e Riccardo Merendino, i formatori Coni Prof. Angelo Cataldo e Vincenzo Chiavetta, il Maestro Fide Andrea Amato e il Delegato Provinciale FSI Benedetto Galante.
15994404_1282204745179517_908079565668342455_o
La collaborazione della Scuola dello Sport del Coni, nella persona del vice direttore prof. Daniele Zancla è stata fondamentale per il successo dell’intera iniziativa.
I corsi si sono svolti presso il Coni Sicilia e presso il Centro Scacchi Palermo.
Questo evento è l’ultimo in ordine di tempo che ha visto il Centro Scacchi Palermo impegnarsi a sostegno delle attività del Comitato Scacchistico Siciliano. In questi quattro anni infatti la nostra associazione ha sostenuto il Comitato Regionale in tutti i modi, coinvolta in tutti i settori della nostra disciplina dalla presidenza di Riccardo Merendino. Questo ha comportato un grande impegno di risorse, di personale e di tempo con la conseguenza di dover rinunciare o comunque di dedicare minore attenzione alle iniziative ed alle attività proprie del nostro circolo. Il campus di Nicolosi, il campionato Regionale, il Memorial Lorena Fronte, i corsi di Formazione hanno potuto organizzarsi ed avere il successo che hanno ottenuto anche per l’impegno sul campo della nostra associazione che, in questi quattro anni non ha mai chiesto, anche per motivi di opportunità,  l’assegnazione di un evento come il CIS o il Campionato Giovanile per non mettere in imbarazzo presidente (socio fondatore del Centro Scacchi) e lo stesso Consiglio Direttivo Regionale.
Da oggi si cambia registro e l’impegno della nostra associazione sarà rivolto principalmente ai nostri soci ed alle nostre attività, senza tralasciare l’attività comune che si potrà effettuare con le associazioni siciliane che consideriamo a noi vicine, e in sinergia con Istituzioni ed Enti operanti nel territorio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *