Scacchi Metafora Educativa:- il Castello di San Giorio ospita il 1° Corso di Formazione

Si è concluso il Corso di Formazione “Scacchi Metafora Educativa”, svolto nei giorni 7/10 settembre presso il Castello di San Giorio di Susa.
Il corso ha costituito un momento di formazione importante nell’ambito del progetto triennale dell’Impresa Coni Bambini, curato dallo CSEN, Ente di Promozione Sportiva, mirante a contrastare la povertà educativa minorile.

Palermo è stata rappresentata dagli Istruttori nazionali Fabrizio Ganci e Simona Merendino e dall’Istruttore Capo Francesco Lupo.
L’attività didattica è stata propedeutica all’avvio dei corsi presso le scuole di tutta Italia che avranno inizio a gennaio, ma non si è limitato a tematiche di formazione scacchistica e di giocomotricità. Si è parlato anche di procedure anti-covid da adottare all’interno delle scuole, della gestione delle verifiche attraverso questionari e test, al fine di verificare poi i risultati del lavoro svolto. 
Il progetto è infatti anche uno strumento di ricerca per verificare e misurare gli effetti degli scacchi sulla crescita e sulla formazione del carattere dei ragazzi.
Interessantissimo il contributo del Centro Studi Podresca che ha fornito strumenti e spunti interessanti per scoprire le abilità personali dei bambini e dei ragazzi ed attraverso queste impostare un progetto educativo.
Da questi quattro giorni di formazione esce fuori un gruppo coeso che opererà a livello nazionale, nelle 14 regioni coinvolte, con un protocollo unico per i vari livelli di intervento: classi 1^ e 2^ della primaria; classi 3^, 4^ e 5^ della primaria e le 3 classi della secondaria di 1° grado.
Ma la formazione degli operatori non si ferma qui, sono infatti previste sia delle conferenze on line che altri due incontri in presenza nei prossimi anni del progetto. 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *