Il primo torneo post pandemia nasce dalla collaborazione delle associazioni di Palermo

Il mercoledì 8 luglio, è stata una data importante per gli scacchi a Palermo post COVDI-19.
Infatti in occasione di una manifestazione dedicata ai disabili si è svolto il primo torneo dal vivo che, seppur amatoriale, costituisce una chiaro segnale di ritorno alla normalità.
Ventotto i partecipanti (i posti erano limitati), molti i giovanissimi, con la presenza di quasi tutte le associazioni della provincia di Palermo (Centro Scacchi, Pedone Isolano, I Due Alfieri e il CPS).

Sette i turni di gara con tempo di riflessione di 4’+3’’.
Alla fine dei turni si impone su tutti, con 7pt su 7, Marco Miosi, seguito da Enrica Zito e Vittorio Cinà.
Premiati anche Diego Maresco 1° U16 e Manfredi La Barbera 1° U12.
Arbitro della manifestazione Francesco Lupo.
Abbiamo giocato, ben distanziati, in uno dei campetti di tennis dello Zagara Tennis Club. Un bel pomeriggio in esterna accompagnati da musica e altre attività collaterali (musica, canto, dibattiti…), con un “omaggio” gastronomico finale per giocatori e accompagnatori che non è dispiaciuto.


Dopo la pandemia abbiamo riaperto, nei primi di giugno, l’associazione tre volte la settimana e dal 22 ogni giorno dalle 17,15 in poi, aspettando l’occasione giusta per riavviare anche l’attività agonistica.
Ora riprendiamo il nostro percorso con le dovute attenzioni, sperando di esserci messi alle spalle questo brutto e sofferto momento.
classifica sport&arte


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *